Maza Cosmo Sport 1967 Maza Cosmo Sport 1967

Le migliori auto sportive giapponesi di sempre

L’impronta delle auto sportive giapponesi lasciata sull’industria è stata forte, specie negli anni Novanta. I modelli progettati dalle Case del Sol Levante hanno spesso stabilito degli standard magnifici sia sotto il piano della guida sia sotto quello del look. Chi ha avuto l’opportunità di mettervisi al volante saprà esattamente ciò che intendiamo.

In un’epoca dominata dai suv, i Costruttori nazionali non hanno potuto fare altro che adeguarsi. Ciononostante, alcuni brand, tipo la Lexus, sanno tuttora come realizzare delle valide rappresentanti del genere.

Riavvolgiamo il nastro e conosciamo da vicino i bolidi che più di ogni altro hanno saputo scrivere la storia delle quattro ruote. La nostra guida non pretende di essere esaustiva. Di sicuro, qualcuno avrà da ridire a proposito delle scelte, tuttavia secondo la prevalenza degli appassionati le auto sportive giapponesi qui menzionate sono le migliori di ogni epoca.

Maza Cosmo Sport 1967

Se torniamo agli anni Sessanta, soprattutto tre veicoli occupano una posizione di primo piano, ciascuna fabbricata da un’azienda differente. Mentre la Toyota si fregiava della suggestiva 2000 GT, la Mazda rispondeva con la Cosmo. Entrambe lanciate nel ’67, hanno saputo trasmettere grandi emozioni ai proprietari. Giunta due anni dopo, la Datsun 240Z disponeva altresì di eccellenti credenziali.

Toyota Supra

Prima del nuovo millennio, il confronto tra la Mazda e la Toyota si ravvivò, rispettivamente grazie alla MX-5 Miata (1990-1997) e alla Supra (1994-1998). Entrambe sono salite all’attenzione pure dei giovani di oggi. Se la MX-5, passando da una generazione all’altra, continua a essere in produzione, la mitica Supra della compagnia delle Tre Ellissi è finita nel radar dei Millennial anche a causa della presenza nella celebre saga cinematografica Fast & Furious.

La Mitsubishi, che ha da poco rinnovato le sue ambizioni nel Vecchio Continente dopo aver ventilato l’addio, reggeva il paragone con due soluzioni di eccellente fattura: la Eclipse e la 3000 GT VR-4.

Nissan 240SX

Un posto nel gotha se lo sono altresì assicurate la Nissan 240SX e la Subaru Impreza 22B. Ancora oggi permane il mito dell’Acura, tramite la NSX. Se guardiamo, invece, ai Nineties, ha avuto un ruolo da mattatrice la Integra Type R. Chiudiamo, infine, con due auto sportive giapponesi targate Lexus: la LFA (2011-2013) e la contemporanea LC500.

 

 

 

 

 

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!