Posteriore Mercedes AMG GT 63 by Renntech Posteriore Mercedes AMG GT 63 by Renntech

Mercedes Amg GT 63: ancora più estrema con 1.200 cavalli

Magie del tuning. Elaborare un’auto è arte, purché lo si sappia fare. Pertanto, vi consigliamo caldamente di affidarvi a qualcuno esperto nel campo, in possesso degli strumenti e dell’esperienza adeguati a eseguire un buon lavoro. I ragazzi della Renntech ci sanno fare e per darne prova si sono messi all’opera sulla Mercedes Amg GT 63, rendendola ancora più esagerata.

Impossibile, dite? Allora date un’occhiata alle foto: cambierete idea! Ribattezzata “RIIIX”, il nome è stato inserito un po’ dappertutto coi badge. Tuttavia, quella è una sottigliezza, mentre di carne al fuoco ce n’è parecchia.

Mercedes Amg GT 63: il tuning di Renntech

Frontale Mercedes AMG GT 63 by Renntech

Veniamo al sodo e analizziamo il massiccio intervento operato sulla meccanica. Sotto il cofano motore si celano delle meraviglie, che un amante delle alte prestazioni darà segno di apprezzare. Si sono installati dei nuovi turbocompressori, una pompa della benzina ad alta pressione e terminali di scarico esclusivi, capaci di emettere un suono principale. Per evitare di provocare un inquinamento acustico eccessivo, la factory ha montato una valvola a controllo elettronico, così da consentire la regolazione in base alla legislazione locale. Il “cuore pulsante” è un otto cilindri da 4.0 da 577 CV.

Esatto, la scelta non è ricaduta su un powertrain elettrico e nemmeno su un propulsore disponibile lungo la nostra penisola. Le parti intervenute si sono pure occupate dell’aspetto aerodinamico, con un ricorso su ampia della fibra di carbonio, il materiale per eccellenza quando il proposito è di ridurre il peso, a tutto vantaggio del rendimento su strada.

Mercedes AMG GT 63 by Renntech

Le modifiche apportate dai tecnici hanno permesso di conseguire 1.196 CV e 1.256 Nm di coppia motrice massima. Attenzione, però: per go dere a pieno della potenza è necessario ricorrere alla benzina a cento ottani. Difatti, qualora venga iniettata a 93, i valori scendono a 965 CV e 1.107 Nm. Che poi non c’è nulla di cui lamentarsi, dato il netto miglioramento rispetto alla proposta originale.

In virtù delle proprietà conferite, lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 2,5 secondi, mentre la velocità di picco è pari a 240 km/h. Non mancano, inoltre, i ritocchi estetici, tra cui i cerchi da 21 pollici all’anteriore 22 pollici al posteriore. Il prezzo? 94.980 dollari (88.200 euro al cambio attuale). Alto sì, ma guai a dirsi sorpresi.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!