Perché l’auto non parte e quali rimedi applicare

Ragazzi spingono auto

Avete in programma un bel viaggetto, con tutta la famiglia al completo. Manca ancora qualche ora prima del grande momento e siete sul punto di mettere in moto, quando notate che qualcosa non va: l’auto non parte! Lì si scatena il panico, ve la prendete con la sfortuna e basta un’iniezione per farvi “sbroccare”. Provare rabbia e frustrazione in certi scenari è comprensibile, tuttavia vi raccomandiamo a recuperare la calma.

Certo, non è facile, ma vedetela in questo modo: cosa ci guadagnate a lamentarvi? Niente, esatto. Le emozioni negative vi porteranno soltanto una marea di altri problemi e, prima ve ne renderete conto, prima potrete mettervi al lavoro, nel tentativo di porre rimedio. Incanalate ogni energia fisica e nervosa alla ricerca di una soluzione all’altezza. Di possibili motivi del disagio ve ne sono diversi, riassumibili in quattro scenari tipici. Alcuni sono gravi, altri sono di meno e ciascuno richiede un diverso tipo di lavoro.

Auto non parte: cause e soluzioni

Ragazzi spingono auto

Nella migliore delle ipotesi, manca soltanto del carburante. Vi auguriamo di cuore che sia questo il caso, poiché porvi rimedio sarà di gran lunga più semplice (ed economico) dei tre su cui ci soffermeremo dopo. Se la macchina segna ancora la presenza del carburante, ciò dipende da un difetto del sensore, il quale si è magari bloccato. In tale circostanza, sarà sufficiente procedere con un pieno. Prima, però, osservate un passaggio: ventilate il sistema di alimentazione. Ne avrà bisogno in quanto, per un lasso lungo o breve che sia, è rimasto vuoto.

Uomo spinge auto

Un secondo scenario consiste nell’interruzione della corrente. Eventuali difetti nel generatore ne impediscono la distribuzione alle candele del vano motore. Date uno sguardo ai cavi di alimentazione, lucidateli e applicateci un grasso per cavi di qualità. Adesso riavvia l’impianto.

Le ipotesi peggiori consistono nella rottura della cinghia di trasmissione, così come nella mancanza di lubrificante o del liquido refrigerante. Entrambi gli interventi sono costosi, anche perché occorre la competenza di un’officina.