Renault Renault

Renault punta a quotare in borsa la sua divisione elettrica Ampere nel 2024

Renault ritiene inoltre che la sua unità Ampere EV raggiungerà la redditività già nel 2025

Renault, il gruppo automobilistico francese, ha annunciato di avere l’obiettivo di portare in borsa la sua divisione dedicata ai veicoli elettrici, chiamata Ampere, nel 2024. Si tratta di una mossa strategica per rafforzare la sua posizione nel mercato dell’elettrificazione, che sta crescendo rapidamente grazie alla domanda dei consumatori e alle normative ambientali.

Renault pronta a quotare in borsa la sua divisione auto elettriche Ampere

Ampere è una società controllata al 100% da Renault, che si occupa di sviluppare, produrre e commercializzare veicoli elettrici basati sulla piattaforma modulare CMF-EV, condivisa con il partner Nissan. Ampere ha già lanciato il suo primo modello, la Renault Megane E-Tech Electric, una berlina compatta che promette prestazioni elevate e un’autonomia di oltre 400 km. Ampere ha anche in programma di lanciare altri modelli elettrici nei prossimi anni, tra cui una versione elettrica della Renault 5, una delle icone del marchio francese.

La quotazione in borsa di Ampere è stata confermata dal CEO di Renault, Luca de Meo, in un’intervista al quotidiano Les Echos. De Meo ha dichiarato che l’operazione avverrà nel 2024, a condizione che le condizioni di mercato siano favorevoli. De Meo ha aggiunto che Renault manterrà una quota di maggioranza in Ampere, ma aprirà il capitale a nuovi investitori, tra cui possibili partner industriali o tecnologici.

L’obiettivo di Renault è di valorizzare la sua divisione elettrica e di attrarre nuove risorse per finanziare lo sviluppo dei suoi progetti. La casa francese punta a diventare uno dei leader mondiali nel settore dell’elettrificazione, con l’ambizione di raggiungere il 90% delle vendite di veicoli elettrici o ibridi in Europa entro il 2030. il produttore transalpino conta anche di beneficiare della sinergia con Nissan e con il gruppo Stellantis, con cui ha siglato un accordo per la condivisione delle batterie.

Renault Mégane e tech
Renault Mégane e tech

La quotazione in borsa di Ampere sarà una delle prime operazioni di questo tipo nel settore automobilistico europeo, dove solo pochi costruttori hanno scelto di separare le loro attività elettriche da quelle tradizionali. Tra questi, c’è Volvo, che ha annunciato di voler quotare in borsa la sua divisione elettrica Polestar entro la fine del 2023. Altri costruttori, invece, hanno preferito mantenere le loro divisioni elettriche integrate nelle loro strutture, come Volkswagen, BMW e Mercedes-Benz.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!