Rolls-Royce celebra i 112 anni dello Spirito d’Estasi

Rolls-Royce Spirito d'Estasi

Rolls-Royce Motor Cars ha festeggiato ieri i 112 anni dello “Spirito d’Estasi“, emblema delle sue auto. Un anniversario importante per la celebre mascotte, registrata per la prima volta come proprietà intellettuale del marchio il 6 febbraio 1911. Da allora, quella statuetta è stata universalmente riconosciuta, ammirata e rispettata. L’equilibrio e la grazia dei suoi tratti la rendono un’icona globale. Il merito va all’estro creativo dell’illustratore e scultore Charles Sykes, che ne ha plasmato le forme, dando vita ad un simbolo conosciuto nel mondo come sinonimo di classe, successo e ricchezza.

La mascotte che adorna la calandra delle creature di Goodwood è quasi un mito nel mito. Il suo splendore non ha frenato il vento del cambiamento. Nel corso degli anni, infatti, è stata sottoposta ad alcune modifiche. In certi momenti lo “Spirito d’Estasi” ha adottato posizioni diverse. A volte la statuetta è diventata leggermente più alta o più bassa ed ha permesso ai flussi d’aria di scolpire i suoi abiti fluenti con forme leggermente alterate. Mai, però, ha perso la sua eleganza e la sua classe regale, degna delle auto che simboleggia.

Il 112° anniversario della mascotte è stato celebrato con una veste più snella e atletica, appositamente ricreata nel 2022 per la Spectre, prima auto completamente elettrica del marchio. Un modello che proietta Rolls-Royce nell’universo a batterie, con una carrozzeria che scrive i nuovi riferimenti aerodinamici per la casa inglese. Col nuovo taglio stilistico, lo “Spirito d’Estasi”, davvero senza età, ricorda più da vicino i disegni originali realizzati nel 1911 dal suo creatore.

Le origini dell’opera sono la sostanza della leggenda e del mito. Alcuni dettagli relativi alla nascita di questa fantastica scultura sono velati ancora di mistero, come nelle favole più belle. La sua storia passata coinvolge molti personaggi importanti della storia Rolls-Royce, incluso il primo amministratore delegato del marchio, Claude Johnson. Per i clienti e per gli appassionati di tutto il mondo, lo “Spirito d’Estasi” incarna l’ambizione, la realizzazione, l’eccellenza e il successo. Ispira anche grandezza: ogni automobile che impreziosisce deve essere degna della sua presenza. Onore a Rolls Royce e alla statuetta che campeggia sul cofano delle sue auto, amate dai personaggi famosi e dalle teste coronate di tutto il mondo. Chapeau!