Tecnologia di bordo Tecnologia di bordo

Studio rivela un interesse limitato dei consumatori per la tecnologia di bordo

Durante il CES 2024 a Las Vegas, le case automobilistiche hanno introdotto una serie di tecnologie per gli interni, evidenziando il ruolo chiave che queste giocano nel distinguere i veicoli dalla concorrenza. Tuttavia, uno studio condotto dal Future Attribute Demand Study (FADS) di AutoPacific, che ha coinvolto 11.700 potenziali acquirenti di automobili, ha rilevato un interesse modesto verso la tecnologia di bordo.

La tecnologia di bordo delle auto interessa poco ai consumatori secondo uno studio recente

Lo studio si è focalizzato su tre principali tecnologie presentate al CES 2024: schermi di infotainment per il passeggero, la capacità di fare acquisti tramite gli schermi dei veicoli e display esterni. Sorprendentemente, meno di un quarto degli intervistati ha manifestato interesse per queste innovazioni.

Tra le tre opzioni, lo schermo di infotainment per il passeggero è risultato essere il più gradito, con solo il 21 per cento degli intervistati che ha indicato di desiderarlo nel prossimo veicolo. Questa funzionalità, sempre più diffusa nei veicoli premium, consente ai passeggeri di accedere comodamente ai servizi multimediali e di navigazione.

L’interesse per lo schermo di infotainment per il passeggero è stato più elevato tra i potenziali acquirenti di veicoli elettrici e ibridi plug-in, con il 29 per cento e il 25 per cento che hanno espresso interesse, rispettivamente. Tuttavia, il 79 per cento degli intervistati non sarebbe disposto a pagare ulteriori 1.000 dollari per questa tecnologia.

A seguire, il 18 per cento dei partecipanti ha mostrato interesse per la possibilità di effettuare acquisti direttamente dallo schermo del veicolo, considerando una tariffa di connessione dati di 15 dollari al mese. Ciò segna un notevole aumento rispetto al 2022, quando solo il 10% degli acquirenti preferiva questa funzionalità. Tra coloro interessati agli acquisti in auto, i desideri specifici includevano la possibilità di acquistare aggiornamenti del veicolo, riprodurre in streaming contenuti video e pagare vari servizi come carburante o parcheggio direttamente dallo schermo dell’infotainment.

Audi sta testando una tecnologia che consente ai veicoli di riconoscere le zone scolastiche

Infine, il 17% degli intervistati ha manifestato interesse per i display esterni sui propri veicoli, che consentono la comunicazione con pedoni o altri conducenti. Tuttavia, la disponibilità a pagare per questa funzionalità era limitata, con un prezzo di soli 500 dollari che suscitava interesse.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!