Tesla Cybertruck Tesla Cybertruck

Tesla Cybertruck: ecco la versione finale (VIDEO)

La versione finale del pick-up Tesla Cybertruck sarebbe stata avvistata nella Gigafactory di Austin, in Texas.

I fan non attendevano altro che il suo arrivo. Presentato nel lontano 2019, il pick-up evoluto Tesla Cybertruck sarebbe ormai prossimo a entrare in produzione. Lo mettiamo in chiaro, onde evitare fraintendimenti: un annuncio definitivo deve ancora arrivare. Tuttavia, la speranza è di vedere gli esemplari di serie uscire dalla catena di montaggio entro la fine dell’anno. Se sarà o meno così, sarà il tempo a dircelo.

Tesla Cybertruck: la versione finale del pick-up

Tesla Cybertruck

Tuttavia, le recenti immagini inducono a sperarlo. Un operatore di droni, molto attento alle vicende che riguardano la Giga Texas di Austin, ha caricato in rete un video molto interessante. Nel complesso si scorgono due esemplari, mentre sembrano sostenere i test di qualità. Il video risale allo scorso 25 settembre e ritrarrebbe i Tesla Cybertruck mentre vengono sottoposti alle verifiche propedeutiche all’assemblaggio finale.

YouTube video

In principio, dovrebbe invadere le concessionarie la Serie 8, volta a saggiare il parere dei clienti. Dopodiché, verrà il turno della Serie 9, ovvero della versione definitiva, quella che verrà consegnata agli acquirenti. Resta da capire se le caratteristiche annunciate cinque anni fa siano state confermate in blocco o meno. Difatti, in tempi recenti sono emerse voci poco rassicuranti in tal proposito. Tra le più ricorrenti, ha generato parecchie discussioni la tesi secondo cui i tecnici abbiano abbandonato l’esoscheletro.

Qualora la ricostruzione fosse corretta, si tratterebbe di un considerevole passo indietro. E prima di aver dato il presunto segnale di resa, Musk ne avrà tentate di ogni pur di tenere fede alle promesse.

Dal tycoon sudafricano sarebbe partita, peraltro, un’e-mail alla fidata squadra di collaboratori, dove li esortebbe a rispettare le misure indicate per il progetto. Il maggior margine di errore consentito sarebbe di 9 micron, inaudito nel settore delle quattro ruote. L’imprenditore avrebbe affermato che la perfezione richiede precisione. Se i Lego e le lattine di soda riescono a essere tanto precisi, allora Tesla avrebbe l’obbligo di mirare all’eccellenza.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!