Toyota Yaris GR Toyota Yaris GR

Toyota Yaris: iniezione di cavalli per la versione più sportiva

La versione più sportiva della Toyota Yaris GR sarà ancora più performante, col rilascio degli aggiornamenti in programma per quest’autunno.

Entro la fine dell’autunno Toyota presenterà la rinnovata Yaris GR. Così scrive la testata nipponica Nikkei, specializzati in temi economici. Stando alle ricostruzioni, il modello, presentato a inizio 2020, riceverà una bella rinfrescata nei contenuti. Il look riceverà delle modifiche, tali da differenziarlo dalla versione oggi nelle concessionarie. Nel dettaglio, le indiscrezioni riferiscono di accorgimenti adottati al paraurti e allo spoiler posteriore.

Toyota Yaris GR: la declinazione più sportiva riceverà un boost di cavalli e coppia motrice

Toyota Yaris GR

Tuttavia, il lavoro principale dei tecnici verterà sulle motorizzazioni. Che, attraverso alcuni interventi di fino apportati al motore da 1.6 litri, saprà erogare una potenza di 305 CV e 370 Nm di coppia motrice massima. Ciò decreterebbe un incremento di 28 CV rispetto alla GRMN svelata in apertura dello scorso anno. Un esemplare che, lo ricordiamo, non è mai arrivato in Europa o in altri territori al di fuori del Paese d’origine. Realizzata in 500 unità, ha segnato un importante upgrade in rapporto alla proposta base. E ancora manterrebbe la maggiore coppia motrice, forte dei suoi 390 Nm.

Un cambio automatico a doppia frizione invierà la potenza a ciascuna delle quattro ruote motrici, per una trazione integrale in tutto e per tutto. Inoltre, la squadra di meccanici avrebbe in mente di attuare dei correttivi nei freni e nelle sospensioni. Deriveranno delle performance di grido, anche sotto il profilo del controllo. All’interno, l’utilitaria dal carattere sprint prenderà in prestito il display aggiornato della sorella maggiore Corolla GR. Il via alla produzione sarebbe fissato a inizio 2024, ma dal Costruttore attendiamo conferme o smentite.

Sul prezzo è facile ipotizzare un rincaro, fino a un totale di 50 o 55 mila euro. Le risposte definitive arriveranno, comunque, con l’eventuale première. Quando conosceremo (in teoria) i mercati interessati. L’approdo in Italia avrebbe una sua logica di fondo, specie tenuto conto degli ottimi risultati conseguiti dalla Yaris lungo la nostra penisola, dove costituisce una delle best seller dell’azienda.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!