Audi RS4-S Audi RS4-S

Audi: grosso annuncio per le future auto elettriche

Audi ha sottoscritto un accordo con la compagnia cinese SAIC Motors, che collaborerà nella realizzazione delle auto elettriche

Se ne parlava già da un po’ ormai e adesso le voci diventano notizie certe. Audi ha sottoscritto un accordo con l’azienda cinese SAIC Motors per la realizzazione delle vetture elettriche. La sinergia tra le parti non è nuova, ma finora riguardava soltanto le proposte a benzina. D’ora in avanti, invece, la Casa dei Quattro Anelli farà affidamento sul partner pure nella fabbricazione delle bev.

In una nota diramata agli organi di informazione, SAIC sottolinea come ciascuna delle parti coinvolte sia d’accordo sul fatto che il mercato delle quattro ruote cinese stia affrontando la maggiore trasformazione di sempre. Senza scendesse troppo nei particolari, i portavoce hanno promesso l’instaurazione di un’efficace strategia, volta a garantire il successo.

Audi si cautela per il futuro a trazione elettrica

Nuova Audi A8 e-tron 2027

La decisione assunta dall’Audi deve essere ascritta ai problemi con la piattaforma SPE, che non vedrà la luce prima della fine del decennio. A causa delle continue difficoltà riscontrate negli ultimi anni, il marchio del gruppo Volkswagen si è ritrovato con le spalle al muro. L’auspicio dell’alta dirigenza è di uscire dall’impasse, anche se ciò comporterà dei sacrifici sotto il piano dell’autonomia. In seguito allo scoppio dell’emergenza sanitaria e della crisi degli approvvigionamenti, i player della filiera prestano la massima attenzione agli accordi sottoscritti con parti terze. Se il passato insegna qualcosa quella è appunto l’importanza di svolgere le operazioni in autonomia, ma in circostanze estreme è ammesso fare delle eccezioni.

Nell’arco delle scorse settimane, il numero uno di Volkswagen Group, Oliver Blume, ha criticato, senza peli sulla lingua, la campagna di elettrificazione della gamma adottata dall’Audi. I ritardi accusati rispetto alle principali concorrenti (leggi BMW e Mercedes) hanno sgretolato il vantaggio competitivo dei primi tempi. Ciò non ha giocato a favore di Markus Duesmann, congedato dalla posizione di amministratore delegato, che ha ceduto il passo a Gernot Dollner. La mossa stipulata insieme a SAIC Motors conferma il ruolo centrale ricoperto dalla Cina nelle strategie societarie.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!