BMW BMW

BMW quasi pronta per le batterie allo stato solido: si pensa a fine anno

Il mercato delle auto elettriche è sempre più vicino a una svolta epocale, le batterie allo stato solido che BMW sta sviluppando potrebbero essere la mossa vincente per il futuro dell’automobilismo.

Da sempre uno dei principali problemi che allontanano i potenziali acquirenti dalle auto elettriche è l’autonomia di quest’ultime. Poche centinaia di km per i modelli di fascia bassa, nessuna al momento che supera i 6-700 km almeno sulla carta. Il sempre più vicino arrivo delle batterie allo stato solido potrebbe finalmente cambiare le carte in tavola. BMW ha rafforzato la partnership con Solid Power e per la fine dell’anno dovrebbe presentare una batteria dimostrativa per poi proseguire lo sviluppo con un primo veicolo dimostrativo entro il 2025.

BMW è da sempre una casa che ha fatto dell’innovazione tecnologica uno dei suoi cavalli di battaglia e anche in questa situazione si dimostra attenta e reattiva alle richieste del mercato. La collaborazione con Solid Power è sempre più finalizzata alla progettazione di un pacchetto auto completo e avvincente per ogni utilizzatore cercando di conquistare una fetta di mercato sempre maggiore nel settore delle auto di fascia alta.

La batteria di BMW potrebbe essere una vera rivoluzione per la mobilità elettrica del futuro.

Le batterie allo stato solido raddoppieranno l’autonomia di quasi tutte le auto elettriche presenti oggi sul mercato e sarà molto più sicura. Inoltre, notizia da non sottovalutare, avrà un minore necessità di metalli rari per essere prodotta e il suo riciclo sarà quanto più possibile migliorato per ridurre ulteriormente l’impatto sul pianeta della produzione delle auto elettriche. Per BMW questo decennio sarà quello della svolta in quanto il lancio di un modello alimentato con questa batteria entro il 2030. 

Per quanto possa essere affascinante il futuro BMW però è attenta anche nel presente. Grazie al suo settore ricerca e sviluppo le batterie agli ioni di litio di prossima generazione dovrebbero garantire il 30% di autonomia in più grazie ad una densità interna migliorata del 20%.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!