Drag race Ferrari McLaren Drag race Ferrari McLaren

Top drag race: McLaren 750S vs Ferrari 296, Lamborghini Huracán e Porsche 911 Turbo | Video

Una sfida col coltello fra i denti coinvolge quattro supercar della scuola europea.

Quelli di carwow pubblicano con incredibile frequenza delle drag race sul loro canale YouTube. La più recente della serie mette a confronto la McLaren 750S con la Ferrari 296 GTB, la Lamborghini Huracán Performante e la Porsche 911 Turbo. Chi legge abitualmente i miei post, sa quanto marginale sia per me la capacità di sfide del genere nel definire il valore di un mezzo a quattro ruote. La moda, però, è questa e non si può ignorare.

Ecco allora fiorire sul web una marea di gare in accelerazione sui 400 metri con partenza da fermo, spinte dai produttori e dai cultori delle auto elettriche, per valorizzare i veicoli alla “spina”, partendo dalla loro dote che più facilmente si insinua nell’immaginario collettivo: lo scatto repentino. Nel caso in esame, per fortuna, non ci sono vetture 100% elettriche. Per un romanticone come me questo è un valore aggiunto di portata immensa.

La line-up è di eccellente livello. Sulla linea di partenza ci sono infatti alcune delle sportive più coinvolgenti dell’era contemporanea. Si può parlare di una miscela incredibile, che fa vibrare le corde emotive di ogni appassionato che si rispetti. Cerchiamo di conoscere un po’ più da vicino le quattro contendenti. Partiamo dalla McLaren 750S, spinta da un motore V8 biturbo da 4 litri di cilindrata, che eroga 750 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia, su un peso di 1389 chilogrammi. L’energia viene inviata sulle ruote posteriori col supporto di un cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti.

Drag race Ferrari McLaren
Screen shot da video carwow

Accanto a lei, nella striscia di partenza della drag race, c’è la Ferrari 296 GTB, unica ibrida del gruppo. Qui, sotto il cofano, pulsa un cuore endotermico V6 biturbo da 3 litri, che si abbina a un motore elettrico, per una potenza combinata di 830 cavalli e una coppia di 740 Nm, su un peso di 1470 chilogrammi. Anche in questo caso la trazione è posteriore. Il vigore propulsivo giunge al suolo mediante un cambio doppia frizione a 8 rapporti.

Nasce in Emilia Romagna anche la Lamborghini Huracán Performante, le cui danze sono animate da un V10 aspirato da 5.2 litri di cilindrata, che produce 640 cavalli di potenza e 600 Nm di coppia, su un peso di 1382 chilogrammi. Ancora una volta siamo in presenza di un’auto a trazione posteriore. La scuderia cavalca le ruote tramite un cambio a doppia frizione a 7 velocità.

Chiude il gruppo la Porsche 911 Turbo, con il suo classico motore flat-six biturbo da 3.8 litri, che mette sul piatto 650 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia, su un peso di 1640 chilogrammi. In questo caso l’energia dinamica viene scaricata a terra mediante un evoluto sistema di trazione integrale, che agevola lo scatto da fermo. Qui il cambio è un doppia frizione a 7 marce. A chi andrà il successo nella drag race multipla? Non vi resta che guardare il video per scoprirlo. Ci sono pure un match in ripresa e una prova di frenata a condire il quadro. Buona visione.

YouTube video
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!