Ferrari 296 GTB Novitec Ferrari 296 GTB Novitec

Ferrari 296 GTB Novitec: altro pepe sulla velocissima “rossa”

Ecco come è intervenuto il tuner tedesco sulla berlinetta emiliana.

Parto da una premessa: per me la Ferrari 296 GTB, come le altre “rosse“, è un’auto sacra, che non andrebbe toccata. Ogni cambiamento, anche il più piccolo, nella mia dimensione interpretativa e filosofica, è un’eresia. Chi legge abitualmente i miei post lo sa. Fatto questo inciso, sono perfettamente consapevole che il mondo del tuning è del tutto indifferente al mio umile pensiero. Anche perché la richiesta c’è ed ha pure la sua portata.

In un video e in alcune foto, Novitec presenta in anteprima mondiale la sua interpretazione della Ferrari 296 GTB. Qui gli interventi estetici sono stati abbastanza leggeri, con l’introduzione di nuovi elementi in fibra di carbonio, sufficientemente rispettosi della purezza espressiva dell’auto di partenza. Fa eccezione il vistoso spoiler posteriore a papera e in tinta nera, che appesantisce lo specchio di coda della berlinetta ibrida a due posti della casa di Maranello.

Ferrari 296 GTB Novitec
Foto Novitec

Gli interventi non mirano ad un’estetica fine a se stessa, che sia orientata alla sola aggressività, ma sono stati dettati in chiave primaria da esigenze di natura aerodinamica. I tecnici hanno cercato di migliorare la già ottima deportanza della Ferrari 296 GTB, tenendo conto della tempra prestazionale ancora più vigorosa dell’interpretazione di Novitec.

Il tuner tedesco ha messo mano anche all’assetto, per conferire al modello delle dinamiche ancora più precise e chirurgiche. Questo intervento, sul piano estetico, è sottolineato dalla presenza di nuovi cerchi, sviluppati espressamente dal produttore statunitense Vossen. Il diametro è di 21 pollici all’anteriore e di 22 pollici al posteriore. L’effetto scenico è assicurato.

Sul fronte motoristico, le modifiche si sono concentrate sulla parte endotermica, ricavando ulteriori 38 cavalli. Ciò è stato reso possibile da una revisione delle prese d’aria, dall’uso di iniettori ad alta efficienza, dal sistema di scarico ad alte prestazioni e dai catalizzatori sportivi. Il risultato? Una potenza massima che ora si attesta a quota 868 cavalli. Facile intuire i riflessi sul fronte delle performance, anche se i dati non sono stati ancora dichiarati.

YouTube video
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!