Ferrari 512 BB Ferrari 512 BB

Ferrari 512 BB: la Brigitte Bardot delle auto

La Ferrari 512 BB è una delle “rosse” più sensuali di tutti i tempi. Questa coupé delizia gli occhi con i suoi tratti armonici e sinuosi, nati dalla matita di Leonardo Fioravanti per Pininfarina. Impossibile resistere al fascino dell’auto sportiva emiliana, che meriterebbe un posto nei migliori musei d’arte moderna del mondo.

Figlia della 365 GT/4 BB (come si evince dalla quasi perfetta sovrapposizione stilistica), la Ferrari 512 BB ne affina i dettagli, per diventare ancora più bella e intrigante. Il suo debutto in società avvenne nel 1976, al Salone dell’Auto di Parigi. Le due B affiancate stanno per Berlinetta Boxer, ma in realtà il suo motore è un 12 cilindri a V di 180 gradi: ad ogni manovella sono collegate due bielle. Quindi il nome non è molto corretto sul piano tecnico. Ovviamente gli uomini di Maranello lo sapevano benissimo, ma volete mettere il piacere di una sigla che si poteva accostare alle iniziali della divina Brigitte Bardot?

La cilindrata era di 4942 centimetri cubi, per 360 cavalli di potenza. Questo si traduceva in una velocità massima di 295 km/h, con un quadro dinamico di grande efficienza. Sublimi le note sonore liberate dall’orchestra meccanica alle spalle del pilota. Il maestro Hebert von Karajan era innamorato della sua sinfonia, al punto da concedersi un esemplare della specie. Alla fine del 1980, il rigore sempre maggiore delle norme sul contenimento delle emissioni impose alcune modifiche al sistema propulsivo.

Così nel 1981 nacque la 512 BBi, dove i 4 carburatori Weber triplo corpo lasciarono spazio ad un impianto d’iniezione Bosch K-Jetronic. La potenza massima “scese” a 340 cavalli, per una velocità massima di 283 km/h. Il temperamento divenne leggermente meno rabbioso, ma la fruibilità ne trasse ampio beneficio. Anche in mezzo al traffico era più facile marciare in modo fluido. Sul piano estetico la tinta divenne unica, rinunciando alla fascia inferiore in nero opaco, che divenne opzionale. Il look se ne giovava, esaltando ulteriormente la presenza scenica del modello. Nel 1984 la Ferrari 512 BBi fu sostituita dalla Testarossa.

Foto da profilo Facebook Ferrari

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!