Ferrari 550 Maranello Ferrari 550 Maranello

Ferrari 550 Maranello: una regina di classe

La Ferrari 550 Maranello fu prodotta a partire dal 1996. Prese il posto della F512M, ultima discendente della stirpe Testarossa. Meno esuberante e carismatica di quest’ultima, si differenziava da essa per il ritorno al motore anteriore. Notevole la sua eleganza, grazie al sapiente dosaggio degli elementi estetici fatto da Pininfarina.

Chiare le reminiscenze stilistiche della 365 GTB/4 Daytona, evocate in un quadro espressivo totalmente diverso. Niente a che spartire con i remake. Solo pochi maestri riescono ad ottenere risultati del genere. Il nome del modello rende omaggio alla città in cui si trova il quartier generale della casa del “cavallino rampante”.

Questa vettura è stata sviluppata con l’obiettivo di creare una sportiva moderna, potente e di classe, che potesse rappresentare al meglio il DNA del marchio. L’abitacolo a 2 posti secchi della Ferrari 550 Maranello è spazioso e confortevole, con finiture di alta qualità. Grandi distese di pelle avvolgono i passeggeri, in una tela di grande splendore.

Cifre al top per la Ferrari 550 Maranello

YouTube video

La spinta è affidata a un motore V12 da 5.5 litri di cilindrata, con 485 cavalli di potenza a 7000 giri al minuto e 569 Nm di coppia a 5000 giri al minuto. Questo cuore è plasmato in lega leggera. Le bielle sono in titanio, come sulle monoposto di Formula 1. Il suono di questa orchestra meccanica è sublime. Impossibile non subirne il fascino. La trasmissione è manuale a 6 marce, con frizione bidisco. Ottima la manovrabilità del cambio.

In linea con la più nobile tradizione, questa supercar è a trazione posteriore. Le sospensioni sono a quadrilatero, mentre i freni sono a disco autoventilanti. Sul fronte telaistico, la scelta è caduta su un classico traliccio di tubi di acciaio, dove trova supporto la splendida carrozzeria in alluminio.

Le prestazioni della Ferrari 550 Maranello sono eccezionali, anche col metro di oggi. Questa “rossa” tocca i 320 km/h di velocità massima e liquida lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,4 secondi. Il chilometro con partenza da fermo viene liquidato in 22,5 secondi. La guida è sportiva e divertente. Al piacere dell’esperienza dinamica concorre la perfetta la distribuzione dei pesi, garantita dallo schema transaxle, con motore anteriore e cambio posteriore, in blocco col differenziale.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!