Ferrari logo Ferrari logo

Ferrari quinta nella classifica Forbes sui migliori posti di lavoro al mondo

Che in Ferrari si lavorasse bene è cosa risaputa. Più volte, in passato, è emersa la salubrità della casa del “cavallino rampante” per chi vi presta servizio. Non è una cosa che si lega solo all’eccellenza emotiva dei prodotti sbocciati fra le mura di Maranello, ma è il frutto di un’attenzione costante al miglior benessere delle risorse umane, sempre ben considerate dai vertici del marchio emiliano.

La conferma giunge dalla classifica “World’s Best Employers 2023” di Forbes, dove Ferrari è stata inserita al quinto posto assoluto tra le migliori aziende dove lavorare. Meglio di lei hanno fatto solo il colosso coreano Samsung (Corea del Sud, 270.372 dipendenti), seguito da Microsoft (Stati Uniti, 221.000 dipendenti), Alphabet (Stati Uniti, 190.234 dipendenti) e Apple (Stati Uniti, 164.000 dipendenti). Sono tutte aziende molto più grandi della casa automobilistica italiana, che ha il numero più piccolo di lavoratori in questa top ten, coi suoi 4.919 dipendenti. Altra azienda del comparto nella lista delle magnifiche dieci è Bmw Group (Germania, 149.975 dipendenti), giunta al nono posto assoluto.

Per stilare l’elenco, Forbes si è avvalsa della collaborazione degli specialisti di Statista. La ricerca ha coinvolto 170 mila lavoratori di oltre 50 Paesi diversi. A loro è toccato il compito di valutare le aziende, nei rispettivi settori, tenendo conto dell’immagine e della forza d’impatto, della capacità di cogliere e sviluppare il talento, della parità di genere e della responsabilità sociale. Parametri connessi anche alla bontà dell’ambiente fisico di lavoro.

Sotto la lente di ingrandimento sono passate 700 realtà produttive di oltre 50 Paesi diversi. Fra le italiane, oltre a Ferrari, hanno trovato posto in classifica Enel (42° posto), Prada (49° posto), Pirelli (101° posto), A2A (246° posto), Mapei (262° posto), Calzedonia (303° posto), Leonardo (322° posto), Fincatieri (512° posto), Eurospin (526° posto), Generali Group (562° posto), Artsana (568° posto), Mediaset (587° posto). Sono 12 aziende, contro le 22 dello scorso anno, ma brillano bene, soprattutto la Ferrari. La casa del “cavallino rampante”, nell’edizione 2022 dell’inchiesta, si era collocata all’undicesimo posto. Evidente, quindi, il balzo in avanti compiuto.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!