R9 R9

L’incredibile storia della Renault 9

Soffermarsi sulla storia della Renault 9 significa anche passare attraverso l’evoluzione della 11. I due modelli occuparono un ruolo centrale nello sviluppo della compagnia, verso la fine degli anni Settanta.

Allora la Casa automobilistica francese, reduce dall’interruzzione dei rapporti interrotti con PSA Groupe, era alla ricerca di una nuova identità. Messa la parola fine alla Renault 14, serviva un modello in grado di occupare con successo il segmento B.

Renault 9: una storia incredibile

R9

Per riuscire nell’impresa i piani alti convennero che era necessario uscire dai soliti schemi; perciò, cercarono di guardarsi intorno, sulle tracce di un designer all’altezza del delicato compito.

La fase di reclutamento terminò con l’assunzione di Robert Opron, ex uomo Citroen. A lui vennero affidate le chiavi del progetto, il quale venne alla luce durante gli Eighties. Il corpo vettura era di quello di una tre volumi a quattro porte, avente un bagagliaio dalla capacità di 400 litri.

Le linee erano tese e spigolose, espressione della moda dell’epoca, mentre sul fronte delle motorizzazioni non si puntò troppo in alto. All’epoca imperversava la crisi petrolifera e sarebbe, di conseguenza, stata una mossa controproducente perseguire potenze molto elevate. Dopo un’attenta fase di studio, i responsabili optarono in favore di propulsori con range compresi tra i 48 e gli 80 cavalli.

Renault 9 su strada

In termini di performance, non raggiungeva picchi sontuosi, ma compensava il tutto con l’ottimizzazione dei consumi. E tanto importava alla clientela, impossibilitata a sobbarcarsi ingenti spese, alla luce della congiuntura economica e sociodemografica. In un successivo frangente, entrò in listino pure un’unità turbodiesel tendente verso il basso, da 54 CV. In cima al listino figuravano, invece, le declinazioni turbo, da 105 CV prima e da 115 CV poi, in prossimità dal pensionamento.

Nel 1982 venne eletta Car of The Year, mentre sei anni più tardi approdò oltreoceano, sotto il nome di Renault Alliance, che figurò altrettanto bene come vendite. Il ritiro giunse, infine, nel 1988, con una produzione complessiva di 2,4 milioni di esemplari.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!