Lotus Emeya Lotus Emeya

Lotus Emeya hyper-GT: test finali al freddo del circolo polare artico

Per la sua nuova GT, Lotus vuole che tutto sia perfettamente in ordine e in linea col brand, 365 giorni l’anno.

La Lotus Emeya hyper-GT ha completato l’ultima fase di un rigoroso programma globale di test di sviluppo, in uno degli ambienti più severi al mondo. Durante l’inverno, la gran turismo completamente elettrica del marchio inglese è stata a Ivalo, in Finlandia, dove per la validazione ha sopportato temperature fino a -40 gradi Celsius.

Nei tre anni di test, in 15 paesi diversi, il modello ha mostrato la sua capacità di affrontare le sfide più estreme, compresi climi polari e desertici. Ulteriori collaudi prenderanno forma in Medio Oriente, negli Stati Uniti e in Australia prima delle consegne in questi mercati.

I tecnici hanno puntato a fare di questa Gran Turismo un mezzo capace di offrire un’esperienza di guida ottimale 365 giorni all’anno. Grazie ai suoi sistemi di controllo avanzati e alla trazione integrale, la Lotus Emeya eccelle in stabilità, maneggevolezza e controllo, anche in condizioni meteorologiche estreme.

Lotus Emeya
Foto Lotus

Il programma triennale di sviluppo si è snodato fra strade impegnative, iconiche piste da corsa e ambienti remoti. L’auto ha superato prove di stabilità, maneggevolezza e controllo su ghiaccio e neve, garantendo la guida sicura e coinvolgente tipica del marchio. Gli ingegneri hanno lavorato su sistemi di sospensione, specifici pneumatici invernali e funzioni di assistenza alla guida per ottimizzare le prestazioni del veicolo.

L’obiettivo centrale dell’intero programma è stato quello di garantire che l’Emeya conservasse l’autentica esperienza di guida Lotus, pur essendo un’elegante GT elettrica. Gli avanzati sistemi di controllo e la trazione integrale assicurano stabilità e manovrabilità anche in condizioni molto difficili.

I clienti possono preparare remotamente la propria auto comodamente da casa tramite l’app Lotus. Così, prima di salire a bordo, possono impostare la temperatura della cabina al livello desiderato e accendere i sedili riscaldati e il volante riscaldato. Questo processo può essere completato in pochi minuti, regalando l’accesso all’auto con un disagio minimo.

Lo stesso ovviamente vale nei climi caldi, dove i clienti possono raffreddare la cabina e i sedili prima di entrare nel loro veicolo. Le telecamere laterali e gli specchietti riscaldati impediscono che la loro visione sia influenzata da condensa, ghiaccio od altro.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!