UE Northvolt UE Northvolt

L’UE stanzia 900 milioni di euro per la creazione di una fabbrica di batterie in Germania

L’impianto avrà una capacità annua di 60 GWh, sufficiente per equipaggiare da 800.000 a 1 milione di veicoli elettrici all’anno

La Commissione europea ha approvato un aiuto di Stato tedesco di 902 milioni di euro per sostenere la costruzione in Germania di una fabbrica di batterie per il gruppo svedese di veicoli elettrici Northvolt che rischiava di essere localizzata negli Stati Uniti. Si tratta del “primo aiuto” approvato da Bruxelles nell’ambito di un meccanismo Ue istituito nel marzo 2023 per impedire la “deviazione” dei piani di investimento europei verso gli Stati Uniti, ha annunciato la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.

902 milioni di euro dall’UE a Northvolt per la nuova fabbrica di batterie in Germania

L’aiuto dell’UE assumerà la forma di una sovvenzione di 700 milioni di euro accompagnata da una garanzia di 202 milioni di euro, ha spiegato la Commissione. “Senza questo aiuto, la Northvolt avrebbe localizzato l’impianto negli Stati Uniti, dove è stato offerto sostegno, in particolare ai sensi dell’Inflation Reduction Act (IRA) “, conferma il Green Industry Plan statunitense.

Northvolt ha annunciato nel maggio 2023 la realizzazione di questo gigantesco stabilimento a Heide (nord), a un centinaio di chilometri da Amburgo, dopo aver ricevuto la promessa di un sostegno finanziario da Berlino. Lunedì a Bruxelles il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck ha accolto con favore il via libera dell’UE, considerandolo la prova che ” l’azione per il clima va molto bene con la produzione industriale”.

L’impianto finanziato dall’UE, il primo del gruppo fuori dalla Svezia, avrà una capacità annua di 60 GWh, sufficiente per equipaggiare da 800.000 a 1 milione di veicoli elettrici all’anno, a seconda delle dimensioni della batteria. La produzione inizierà nel 2026 e raggiungerà la piena capacità nel 2029. Northvolt è una delle più grandi speranze dell’Europa per le batterie in un momento in cui il Vecchio Continente sta cercando di recuperare il ritardo nella produzione necessaria per la transizione dell’industria automobilistica.

UE Northvolt

Il progetto della fabbrica a Heide, nella regione dello Schleswig-Holstein, era stato annunciato per la prima volta nel marzo 2022. Tuttavia, il progetto è diventato incerto, con il capo del gruppo svedese, Peter Carlsson, che ha affermato che l’investimento ” potrebbe essere respinto” a causa del crescente aumento dei prezzi in Europa e per la concorrenza dei sussidi americani.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!