Nyobolt EV Nyobolt EV

Nyobolt EV è una Lotus Elise S1 reinventata che si ricarica completamente in 6 minuti

Con l’avvento dell’elettrico le Case hanno dovuto dire addio ad alcuni progetti che facevano della leggerezza il loro punto di forza. Si pensi alla Lotus Elise: tra le proposte più amate in assoluto della Casa britannica, è stato necessario dirle addio. Perché ormai i valori progettuali non combaciavano più con le peculiarità delle bev. Che implicano un aumento di peso considerevole, data la presenza dell’accumulatore.

Lotus Elise elettrica: il progetto unico Nyobolt EV

Nyobolt EV

La notizia ha spezzato il cuore ai fan, i quali, pur riconoscendo l’inevitabile passare dei tempi, speravano in un colpo di scena. Si sognava un sistema inedito, in grado di risolvere il problema. Allo stato attuale delle tecnologie, nulla può essere fatto in proposito. Forse un giorno lo storico modello rivedrà la luce con una generazione inedita. Ma fino ad allora toccherà pazientemente aspettare. Certo, un po’ di nostalgia ci sarà, specialmente alla presenza di certi esperimenti stilistici, di innegabile fascino.

Il modello qui raffigurato porta la firma di Julian Thompson, il massimo responsabile del dipartimento di design di General Motors. L’alto esponente della GM ha unito le forze con Ian Callum, in passato numero uno dell’estetica delle proposte del Gruppo Jaguar Land-Rover, oggi timoniere della Callum Design.

Senza la promessa di una produzione di serie, i due hanno concepito una Lotus Elise a batteria dove il passato, il presente e il futuro si mischiano. Denominata Nyobolt EV, sfrutta la rivoluzionaria batteria della start-up britannica, dotata di una leggerezza fuori dal comune e dall’incredibile velocità di ricarica, che si completa nell’arco di appena 6 minuti.

Fiancata Nyobolt EV

Per quanto riguarda l’immagine, le proporzioni appaiono identiche a quelle della Lotus Elise. Degli interventi sono semmai stati apportati sulle luci, provvisti di tecnologia full LED, collocati in gruppi ottici dal motivo circolare, richiamante la capostipite assoluta. Rimandano, invece, al domani le telecamere, che sostituiscono i classici specchietti retrovisori. Purtroppo, la Nyobolt EV non uscirà dalle catene di montaggio per arrivare a fortunati clienti.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!