in

Stellantis: le nuove elettriche italiane fino al 2026

Tutte le nuove auto elettriche di Stellantis in programma fino al 2026 per quanto riguarda i marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo.

Alfa Romeo B-SUV

Alfa Romeo, Fiat e Lancia prenotano un ruolo da protagoniste assolute nel comparto della mobilità elettrica. Entro il 2030 il gruppo Stellantis produrrà solo vetture full electric, come indicato dall’amministratore delegato Carlos Tavares nell’incontro con gli investitori del marzo scorso.

Stellantis: le future new entry elettriche di Alfa Romeo, Fiat e Lancia

Alfa Romeo B-SUV

Alla luce dei provvedimenti assunti dall’Ue, che ha stabilito il bando dei mezzi a combustione interna nel 2035, le Case che tengono al loro successo in Europa non possono esimersi dalla scelta. Con qualche anno di anticipo rispetto alla tabella di marcia delle istituzioni comunitarie, Stellantis compirà la transizione ambientale.

Per quanto riguarda il marchio Alfa Romeo, l’invasione delle elettriche comincerà nel 2024. Sarà parte del listino dello sport utility di segmento B, annunciato per il primo trimestre. Seguiranno le nuove generazioni solo EV di Giulia e Stelvio, attese nel biennio 2025-2026. Dunque, verrà il turno dell’ammiraglia in sviluppo negli Stati Uniti, ma prodotta in Italia, dalle linee che probabilmente saranno un mix tra berlina e crossover.

Fiat Panda

Dopo la 500, il prossimo esemplare Fiat a zero emissioni sarà inserito nella gamma della 600, il cui lancio è previsto per il primo trimestre del 2023. Da qui alla fine dell’anno toccherà pure alla Topolino rafforzare l’impegno ecologico dell’azienda capitanata da Olivier François. Il quadriciclo non avrà altre motorizzazioni. Nel 2024 scoccherà l’ora della nuova Panda, mentre nel 2025 verrà la Multipla o qualunque nome riceverà il suv di fascia alta in fabbricazione a Bursa (Turchia).

Lancia Aurelia

Infine, la Lancia cercherà di vivere una seconda giovinezza. Affidate le redini a Luca Napolitano, avrà una versione EV la Ypsilon, che sbarcherà sul mercato nel 2024. Sarà, invece, l’unica tipologia di propulsore disponibile per le successive Aurelia e Delta, che approderanno rispettivamente nel 2026 e nel 2028, andando a completare il portafoglio prodotti. Le ambizioni di scrivere pagine importanti nell’elettrico sono forti e dei primi risultati, sotto forma di new entry, li vedremo nel giro di breve.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!