Stellantis vuole ridurre del 50% il peso delle batterie delle sue auto elettriche

Il peso delle batterie è infatti uno dei principali fattori che influenzano l’efficienza, le prestazioni e l’autonomia delle auto elettriche
Stellantis

Stellantis, il gruppo automobilistico nato dalla fusione tra FCA e PSA, ha annunciato di avere un ambizioso obiettivo: ridurre del 50% il peso delle batterie delle sue auto elettriche entro il 2030. Il peso delle batterie è infatti uno dei principali fattori che influenzano l’efficienza, le prestazioni e l’autonomia delle auto elettriche, oltre che il loro impatto ambientale.

Entro il 2030 Stellantis punta a ridurre il peso delle batterie delle sue auto elettriche del 50%

Per raggiungere questo obiettivo, Stellantis sta lavorando su diverse soluzioni tecnologiche, tra cui l’uso di materiali più leggeri e resistenti, come le fibre di carbonio, l’ottimizzazione della struttura e del design delle batterie, la riduzione del numero di celle e dei componenti ausiliari, e lo sviluppo di nuove chimiche e architetture delle batterie.

Tra le novità più interessanti ci sono le batterie a stato solido, che promettono di offrire una maggiore densità energetica, una maggiore sicurezza e una minore degradazione rispetto alle attuali batterie agli ioni di litio. Stellantis prevede di introdurre le batterie a stato solido nel 2026, inizialmente per i modelli premium, e poi per quelli di massa.

Una mossa chiave fatta da Stellantis è il suo investimento in Lyten, con sede nella Silicon Valley. L’azienda sta sviluppando batterie al litio-zolfo più leggere che non solo riducono il peso ma utilizzano anche meno materiali esotici rispetto alle tradizionali batterie agli ioni di litio. Stellantis sta anche esplorando il potenziale delle batterie agli ioni di sodio che sono già in fase di sviluppo da CATL e altri, e potrebbero essere molto più economiche delle batterie tradizionali.

Stellantis ha anche annunciato di voler aumentare la capacità produttiva delle sue batterie, con l’obiettivo di raggiungere i 260 GWh entro il 2030. Il gruppo ha già previsto la costruzione di cinque gigafactory in Europa e negli Stati Uniti, in collaborazione con i partner TotalEnergies e LG Energy Solution. Inoltre, Stellantis ha dichiarato di voler garantire una filiera sostenibile delle sue batterie, dal recupero delle materie prime al riciclo dei componenti.

Stellantis

Stellantis ha quindi grandi progetti per le sue auto elettriche, che saranno sempre più leggere, efficienti e ecologiche. Il gruppo punta a diventare un leader nel settore della mobilità elettrica, con una gamma di modelli diversificata e adatta a ogni esigenza.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!