Autopilot Tesla Autopilot Tesla

Tesla, Autopilot sotto attacco: “ha voluto insabbiare tutto”

Il 2022 è stato un anno piuttosto complicato per Tesla e col nuovo anno la compagnia americana rischia di dover sopportare un calvario simile. Un report pubblicato dal magazine tedesco Handelsblatt potrebbe gettare una pesante ombra sulle vetture dell’azienda, a causa di presunti problemi con il pilota automatico.

Dopo aver passato al setaccio 23 mila file, concessi da un informatore che ha preferito restare anonimo, la testata è giunta a una pesante conclusione. Che, qualora corrispondesse al vero, metterebbe in dubbio la credibilità delle affermazioni proferite da Elon Musk e soci.

Tesla: il pilota automatico è davvero sicuro?

Autopilot Tesla

I dati raccolti sono stati confermati al Fraunhofer Institute for Secure Information Technology, che non ha riscontrato nessun tipo di manipolazione o falsificazione. Il Costruttore di Palo Alto ha cercato di impedire la pubblicazione dei dati, minacciando persino di adire le vie legali contro Handelsblatt. Che non si è lasciata, però, suggestionare, ritenendo l’importanza del contenuto tale da giustificare la diffusione del materiale compromettente, ai sensi del diritto dell’Unione Europea.

L’articolo, intitolato “My autopilot almost killed me” (“Il mio pilota automatico mi ha quasi ucciso”), parla di oltre 2.400 reclami inerenti all’accelerazione e a più di 1.500 criticità relative alla funzione di frenata, comprensivo di 139 casi di stop involontaria e di 383 arresti dettati da falsi avvisi di collisione. Il numero di sinistri supererebbe i 1.000. Le lamentele coprono un periodo di sette anni, iniziato nel 2015 e terminato nel 2022.

Interni Tesla

Durante tale intervallo, Tesla ha consegnato circa 2,6 milioni di esemplari con il software del pilota automatico. Nella documentazione venuta a galla si legge che la prevalenza degli episodi ha avuto luogo negli Stati Uniti, anche se da Europa e Asia si sono riscontrati dei gravi problemi.

I reporter di Handelsblatt si sono messi in contatto con dozzine di clienti da vari Paesi e ciascuno di loro ha confermato la preoccupante segnalazione, anche mostrando dei video a suffragio della testimonianza.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!