Tesla raffineria litio Tesla raffineria litio

Tesla, la raffineria di litio anticipa i tempi: la produzione inizierà nel 2024

L’importanza delle batterie per le vetture elettriche è un tema cruciale per Tesla. Per assicurarsi un’affidabile catena di approvvigionamento per tutti i componenti necessari alla produzione delle sue avanzate batterie, l’azienda di Elon Musk ha intrapreso la costruzione di una raffineria a Robstown, in Texas, specializzata nella produzione di idrossido di litio, un elemento chiave nelle batterie elettriche.

Tesla, la raffineria di litio inizierà la produzione all’inizio del 2024

L’installazione in questione riveste un’importanza strategica di prim’ordine per il produttore automobilistico americano, in quanto contribuirà a migliorare in modo significativo la disponibilità di litio, una risorsa fondamentale per l’assemblaggio delle batterie. Va notato che le tempistiche sembrano essere state accelerate: se inizialmente la produzione era programmata per il 2025, l’azienda ha annunciato che avvierà le operazioni già all’inizio del prossimo anno, con una prospettiva di espansione graduale.

È interessante notare che Tesla ha già pianificato il futuro di questo stabilimento, con discussioni in corso su una possibile espansione, dato che l’azienda dispone di terreni adiacenti che potrebbero ospitare la crescita della fabbrica. In termini di forza lavoro, sono previsti 165 dipendenti presso questo sito produttivo. Il progetto assume un’importanza cruciale per Tesla, poiché la necessità di aumentare rapidamente la produzione di batterie per le sue vetture elettriche è evidente.

Tesla aveva precedentemente annunciato che il litio grezzo sarebbe stato fornito dai suoi partner. Tuttavia, si prevede che, in futuro, l’azienda utilizzerà anche litio riciclato proveniente da batterie esauste e da scarto di produzione. Una volta completata, questa fabbrica sarà in grado di generare una quantità di litio sufficiente per alimentare la produzione di circa un milione di veicoli elettrici all’anno. Questo impianto potrebbe anche contribuire notevolmente all’incremento delle capacità di lavorazione del litio in Nord America, attualmente limitata.

Recentemente, anche uno dei co-fondatori di Tesla ha dimostrato interesse nel settore delle batterie. Redwood Materials ha infatti acquisito la principale azienda europea specializzata nel riciclo delle batterie, sottolineando ulteriormente l’impegno dell’industria nell’ambito della sostenibilità e della gestione delle risorse.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!