Tesla Model 2 Tesla Model 2

Tesla Model 2: ancora un’ipotesi sulla low cost elettrica

Tesla Model 2: un render ipotizza così l’aspetto della futura entry level low cost della casa americana

Tesla ha in programma di lanciare entro il 2025 una nuova vettura elettrica di segmento B, che avrà un prezzo di circa 25 mila euro e che si proporrà come una Tesla low cost. Si tratta della Tesla Model 2, nome che è stato dato provvisoriamente a questa auto che però potrebbe benissimo chiamarsi in una maniera totalmente differente. Del resto Elon Musk ci ha abituati alle sorprese e ai nomi inaspettati.

Tesla Model 2: un render ipotizza così l’aspetto della futura entry level low cost della casa automobilistica di Elon Musk

Il design della futura Tesla Model 2 è ancora un mistero, ma alcuni appassionati e designer hanno cercato di dare una forma alla sua immagine, ispirandosi alle scarse informazioni disponibili e al design delle altre auto del marchio statunitense. Tra questi c’è Mirko del Prete, che ha creato un render che ci mostra una possibile versione di questo modello atteso. Nel render, la Model 2 si presenta come una compatta dal design essenziale e geometrico, con un frontale “chiuso” che richiama il muso della Model 3, ma con linee più spigolose e affilate, solchi sul cofano più evidenti e fari anteriori più bassi e sottili, sotto i quali si notano delle aperture a L allargata.

Il lato della vettura, che per misure e proporzioni fa pensare alla Peugeot 208, esibisce poi degli specchietti retrovisori snelli e aerodinamici. Secondo alcune voci, questa auto sarà la prima a usare un nuovo metodo di produzione che dovrebbe ridurre i costi a metà e consentire a Tesla di vendere la sua auto a un prezzo molto competitivo. Questo veicolo dovrebbe debuttare entro la fine del 2025. Vedremo quindi quali altre novità emergeranno riguardo al suo lancio sul mercato.

Tesla Model 2

Ricordiamo che questa auto dovrebbe costare così poco rispetto al resto della gamma di Tesla grazie ad un nuovo processo di produzione che potrà essere utilizzato in seguito al debutto di una nuova piattaforma che dovrebbe rendere l’assemblaggio più veloce e molto meno costoso. In questa maniera la casa automobilistica di Elon Musk potrà offrire questa auto in tutto il mondo a prezzi davvero concorrenziali permettendo a Tesla di poter finalmente sfidare ad armi pari anche le case automobilistiche che producon auto elettriche low cost.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!