Ferrari SF-23: la nuova monoposto di F1 punta al titolo mondiale

Ferrari F1-23

La Ferrari SF-23 è la monoposto con cui la scuderia del “cavallino rampante” cercherà di raccogliere la doppietta iridata nel Campionato del Mondo di F1 2023, dopo i secondi posti dello scorso anno. Bella la presenza scenica, ma un bolide da Gran Premio non può essere giudicato dalle immagini, perché sono davvero tante le variabili che incidono sul livello delle performance, al cui tenore concorrono molti elementi non valutabili ad occhio.

L’impressione, però, è che sia curata in modo maniacale in ogni dettaglio. Questa finezza incoraggia gli appassionati. Alla pista il compito di dare il responso. La sfida del Bahrain, che il 5 marzo prossimo aprirà la stagione sportiva, sarà un primo banco di prova importante. In quella cornice, anche i tecnici potranno verificare la bontà empirica delle simulazioni e dei responsi della galleria del vento, pure in termini di posizionamento rispetto alla concorrenza.

Ferrari F1-23

La Ferrari SF-23 è la monoposto numero sessantanove costruita a Maranello per la massima categoria del motorsport. Oggi si è svolto anche il primo battesimo sulla pista di Fiorano, giusto per vedere che tutto fosse a posto. Nel nome del modello di questa “rossa” ci sono l’acronimo della Scuderia Ferrari e l’anno agonistico di riferimento: nulla di più semplice.

Alla sua presentazione sono intervenuti il team principal Fred Vasseur e i piloti Carlos Sainz e Charles Leclerc. La vettura sfoggia una livrea speciale, con un rosso tutto nuovo, abbinato al nero di diversi inserti in carbonio. Sull’alettone posteriore una gradevole scritta Ferrari a tutta larghezza.

Ricordiamo che in F1 il team emiliano ha guadagnato per 16 volte il titolo costruttori (1961, 1964, 1975, 1976, 1977, 1979, 1982, 1983, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2007, 2008) e per 15 volte il titolo piloti (1952, 1953, 1956, 1958, 1961, 1964, 1975, 1977, 1979, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2007). Come andrà nel 2023?

Scheda tecnica Ferrari SF-23

Ferrari F1-23

Vettura

– Telaio in materiale composito a nido d’ape in fibra di carbonio con protezione halo per l’abitacolo. Carrozzeria e sedile in fibra di carbonio
– Cambio longitudinale Ferrari a 8 marce più retro
– Differenziale posteriore a controllo idraulico
– Freni a disco autoventilanti in carbonio Brembo (anteriore e posteriore) e sistema di controllo elettronico sui freni posteriori.
– Sospensioni anteriori a puntone (schema push-rod), sospensioni posteriori a tirante (pull-rod).
– Peso complessivo con acqua, olio e pilota 798 kg
– Ruote anteriori e posteriori: 18”.

Power unit

– Nome 066/10
– Cilindrata 1600 cc
– Giri max 15.000
– Sovralimentazione Turbo singolo
– Portata benzina 100 kg/hr max
– Quantità benzina gara 110 kg
– Configurazione V6 90°
– Numero cilindri 6
– Alesaggio 80 mm
– Corsa 53 mm
– Valvole 4 per cilindro
– Iniezione Diretta, max 500 bar

Sistema ERS

– Configurazione Sistema ibrido di recupero dell’energia attraverso motogeneratori elettrici
– Pacco batteria Batterie in ioni di litio dal peso minimo di 20 kg
– Energia batteria 4 MJ
– Potenza MGU-K 120 kW
– Giri max MGU-K 50.000
– Giri max MGU-H 125.000