Fiat 500 Collezione 1957 Fiat 500 Collezione 1957

Fiat 500 Collezione 1957: auto celebrativa nel segno della Dolce Vita

Sa toccare le giuste corde del romanticismo questa nuova interpretazione della Fiat 500.

La Fiat 500 Collezione 1957 rende omaggio all’iconica progenitrice, nata proprio nell’anno riportato nella sigla di questa serie speciale, destinata a prendere forma in 1957 esemplari. L’edizione limitata è disponibile da oggi in Italia, in alcuni altri paesi dell’Europa e in Giappone, dove la mitica utilitaria torinese gode di ampie schiere di ammiratori.

Nell’allestimento si respira il profumo della “Dolce Vita“, che può essere goduta a cielo aperto, visto che qui, come sull’iconica antesignana, c’è un tetto in tela totalmente arrotolabile. La nuova Fiat 500 Collezione 1957 offre una tentazione di acquisto irresistibile per i clienti più romantici, che magari hanno in garage anche la vettura da cui partì il viaggio dello storico modello.

Quella nonna a quattro ruote è diventata un emblema della motorizzazione di massa e un’ambasciatrice globale della produzione “Made in Italy“. Per celebrarne degnamente la memoria, ecco ora la city car ad essa dedicata.

Fiat 500 Collezione 1957
Foto Fiat

La nuova Fiat 500 Collezione 1957 si distingue per il suo raffinato stile cabrio, unito a caratteristiche esclusive. Sulla carrozzeria spicca la verniciatura bicolore, che offre una miscela di Bianco Gelato e Verde Rugiada. Un mix suggestivo e di taglio glamour, ulteriormente esaltato dalla capote Beige, dagli elementi argentati e dai cerchi in lega da 16″ bianchi diamantati. Le calotte degli specchietti retrovisori cromati completano il pacchetto esterno, insieme alla terza luce con serigrafia celebrativa.

Il trattamento non ha risparmiato, ovviamente, l’abitacolo della nuova Fiat 500 Collezione 1957, che profuma di fascino, grazie alla plancia in legno e ai sedili in colore avorio con inserti in pelle Frau. Un logo “ONE OF 1957” ricamato e la targhetta numerata sul tunnel centrale sigillano l’appartenenza a questa serie limitata.

Rispetto al modello standard, della sua dotazione fanno parte, di serie, alcuni accessori offerti solo come optional sulle “sorelle” meno esclusive. Sul piano propulsivo la scelta è caduta su un motore 1.0 Hybrid da 70 cavalli, abbinato a un cambio manuale per il mercato europeo, e su un motore da 1.2 litri con 69 cavalli, abbinato al cambio robotizzato MTA, per il Giappone.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!