Mercedes-Benz 500 GE V8 Mercedes-Benz 500 GE V8

Mercedes-Benz 500 GE V8 compie 30 anni e diventa d’epoca

Nel 1993 fu svelata al pubblico la Mercedes-Benz 500 GE V8. Sono passati 6 lustri dal suo debutto, che ha spinto più in alto l’asticella dei fuoristrada di lusso, in termini di prestazioni, allestimento e prezzo. Con questa vettura, la casa della “stella” equipaggiò per la prima volta il modello G, lanciato nel 1979, con un motore ad otto cilindri. I vertici aziendali fissarono un tetto produttivo non superiore alle 500 unità. Alla fine, gli esemplari prodotti furono 446.

In quegli anni non era rituale l’uso di motori potenti su auto di quel genere. Si può parlare, quindi, di una specie di trendsetter nel settore, che aprì le porte a una nuova tipologia di mezzi off-road. Per la presentazione del modello fu scelta la cornice del Ginevra Motor Show, dove suscitò grande interesse e curiosità. La classe G era già in circolazione da 14 anni ed aveva guadagnato un’eccellente reputazione come compagna d’avventura affidabile anche nei terreni accidentati.

Alla Mercedes-Benz 500 GE V8 venne assegnato un cuore ad otto cilindri da 4973 centimetri cubi di cilindrata, con 240 cavalli e 375 Nm di coppia al servizio del guidatore. La velocità massima era di 180 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h veniva archiviata in 11,4 secondi. Per assecondare la nuova verve prestazionale, il veicolo fu equipaggiato con dei Bridgestone da 265/70 R16, unici pneumatici fuoristrada del tempo approvati per velocità fino a 210 km/h.

Mercedes-Benz 500 GE V8
Foto Mercedes-Benz Classic Archive

Il sistema frenante ricevette delle modifiche, per essere intonato al resto, ed aveva l’ABS e dei dischi ventilati. Le sospensioni furono sviluppate con un occhio di riguardo per il comfort, sempre importante sulle auto della “stella”. La trazione, ovviamente, era integrale. Una nuova iniezione di lusso investì l’abitacolo, con vasto impiego di materiali nobili.

Fra le cause della tiratura limitata, il basso numero di motori M-117 disponibili. Negli altri veicoli della gamma, l’alimentazione era già stata affidata all’unità M 119, a quattro valvole per cilindro, le cui dimensioni non si adattavano al vano motore della Classe G. Questa sigla identifica i modelli di gran lunga più longevi della gamma Mercedes-Benz e l’apice di tutti i SUV che sfoggiano la stella a tre punte sul cofano. La versione più prestazionale della gamma è la G 65 AMG, spinta da un V12 biturbo da 6.0 litri, con 612 cavalli di potenza: roba da supercar.

Mercedes-Benz 500 GE V8
Foto Mercedes-Benz Classic Archive
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!