Lamborghini LMDh Lamborghini LMDh

Prototipo Lamborghini LMDh: anteprima mondiale al Goodwood Festival of Speed 2023

Lamborghini affronterà in futuro le gare endurance con un prototipo LMDh. I vertici della casa di Sant’Agata Bolognese hanno scelto il Goodwood Festival of Speed 2023 (13-16 luglio) per l’anteprima mondiale di questo bolide da corsa. Nel teaser rilasciato, si coglie il family feeling, che emerge nei tratti geometrici della carrozzeria e nel taglio dei gruppi ottici anteriori, simili a quelli della Revuelto.

Il nuovo prototipo entrerà in scena negli appuntamenti agonistici del prossimo anno. È stato progettato per prendere parte ai più importanti campionati su scala mondiale. La Lamborghini LMDh, infatti, difenderà i colori del “toro” nella categoria Hypercar del FIA World Endurance Championship 2024, che include la mitica 24 Ore di Le Mans. Sarà presente anche nella classe GTP dell’IMSA WeatherTech Sports Car Championship Endurance Cup, di cui fanno parte competizioni iconiche come la 24 Ore di Daytona e la 12 Ore di Sebring.

La sua presentazione è prevista per giovedì 13 luglio, in uno stand dedicato, adiacente al Ristorante 1963. Sarà una delle attrazioni moderne del Goodwood Festival of Speed di quest’anno. A svelarne i segreti ci penseranno: Stephan Winkelmann, Chairman e CEO di Lamborghini; Rouven Mohr, Chief Technical Officer; Giorgio Sanna, Head of Motorsport. Insieme a loro saranno presenti i rappresentanti del partner Iron Lynx.

Il debutto del prototipo da corsa avviene nell’anno del 60° anniversario della casa automobilistica fondata nel 1963 da Ferruccio Lamborghini. Si può parlare della classica ciliegina sulla torta. Altre auto del “toro” si ritaglieranno il loro spazio nella tenuta di Lord March, nel Sussex. Fra queste, la nuova e già citata Revuelto, che si cimenterà nella celebre corsa in salita del Goodwood Festival of Speed. All’appello, sullo stesso nastro d’asfalto, pure la Huracán Sterrato. In mostra statica, fuori dalla Lamborghini Lounge, ci saranno inoltre una Huracán Tecnica, una Huracán STO e una Urus Performante. Le attenzioni principali di tutti, però, andranno al prototipo per le sfide endurance, che segna un passaggio importate nella storia della casa emiliana.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!